domenica 20 settembre 2009

Confettura di pesche, limone e cannella


Buona domenica a tutti! con la ricetta di oggi voglio lanciare un incentivo alla preparazione di marmellate e confetture fatte in casa! eh si perchè, anche se questa è stata la prima volta per me, è riuscita davvero bene! inesperta al massimo mi sono fidata della prima ricetta che ho trovato (l'ho presa da un blog che mi pare si chiami "Al gatto gobbo")...vi spiego...durante un matrimonio, un paio di settimane fa, ho assaggiato una deliziosa confettura di pesche e limoni usata per accompagnare degli ottimi formaggi tipici del ragusano. Così entusiasta del gusto di quella confettura mi sono subito cimentata nel cercare di riprodurla...dunque conclusione: ho ottenuto una confettura dal gusto diverso da quella del catering del matrimonio ma non per questo meno buona!! la preparazione è alquanto strana perchè prevede ben 750 g d'acqua (alla fine della preparazione un pò sono andata a toglierla col cucchiaio). In tutto ho speso 2 ore di tempo(nella ricetta diceva in tutto mezz'ora forse...ma che!!!!), sbucciatura delle pesche compresa...non credevo di ottenere un risultato così buono ma la prossima volta cercherò qualche ricetta più sicura, meno acquosa e meno zuccherosa (800 g di zucchero per 1 kg di frutta mi sembrano davvero troppi!!). Anzi perchè non mi proponete voi qualche ricetta per la confettura di pesche e limoni, o qualche altra se preferite! ciao e buona domenica!

Ingredienti:
  • 750 g d'acqua
  • 1 kg di pesche (peso delle pesche già sbucciate e fatte a pezzetti)
  • 800 g di zucchero
  • 1 limone
  • 1 stecca di cannella
Procedimento:

Far bollire l'acqua con lo zucchero e dopo 8 minuti dall'inizio della bollitura aggiungere le pesche a pezzetti. Dopo mezz'ora circa aggiungete il limone sbucciato (solo la polpa senza semi, il limone contiene pectina naturale!). Aggiungete la stecca di cannella e aspettate, aspettate, aspettate...quando vi sembrerà abbastanza densa spegnete il fuoco, e versatela in barattoli sterilizzati (io li ho riscaldati in forno, sia i barattoli sia i tappi). Con un kilo di frutta ho ottenuto 2 barattoli da 400 g ciascuno.

4 commenti:

  1. Interessante questa ricetta !

    RispondiElimina
  2. una ricetta particolare!! non sapevo dell'acqua!! buona domenica!!

    RispondiElimina
  3. Particolarmente ottimaaaaaaaaaaaa!!!!
    baci e buon lunedì!!

    RispondiElimina
  4. tadààà! ecco la confettura che di cui ci avevi parlato sabato :D
    ma, certo che... tutto quello zucchero! °o° poveri denti, davvero! hihih...
    di solito la marmellata la fa mia nonna, o al massimo i miei... una volta ho provato a farne un pò con un mango che avevo comprato e non sapevo come utilizzare. ma non ricordo bene le dosi.. so solo che la percentuale di acqua e zucchero era sicuramente minore e che ho fatto cuocere la frutta con un pò di liquore alla cannella...
    a presto, gioia! ciao :)

    RispondiElimina